Home » Notizie » Giovedì 31 ottobre alle Cantine di Palazzo Rava
la soprintendente Ranaldi per la settima Conferenza di Architettura

Giovedì 31 ottobre alle Cantine di Palazzo Rava
la soprintendente Ranaldi per la settima Conferenza di Architettura

Scritto da Reclam | Notizie | 28 ott, 2013| Nessun commento »

Prosegue la serie di conferenze promosse e organizzate dal Gruppo Ravimm e dalla rivista dell’abitare Trovacasa Premium, con il patrocinio del Comune di Ravenna e Ravenna 2019 e curate dall’architetto Emilio Rambelli di Nuovostudio. Giovedì 31 ottobre, alle 21, nelle Cantine di Palazzo Rava la soprintendente Antonella Ranaldi parlerà del restauro dei monumenti ravennati paleocristiani e bizantini patrimonio dell’umanità e dell’opera della Soprintendenza. Introduce l’incontro l’architetto Paolo Bolzani. A fine serata, seguirà un momento conviviale con i vini della Cantina Braschi (Mercato Saraceno).

L’architettura contemporanea come non si era mai vista – e sentita raccontare – a Ravenna. Settimo appuntamento con il ciclo di incontri a cura dell’architetto Emilio Rambelli di Nuovostudio, che vedono protagonisti architetti, ingegneri, giovani professionisti di importanti studi di progettazione che hanno sede a Ravenna e Faenza come a Siviglia, a Venezia ma anche a Madrid e Londra, per parlare di architettura e progetti di qualità. Per il settimo incontro in calendario, giovedì 31 ottobre, alle 21, nelle Cantine di Palazzo Rava (via di Roma 117, a Ravenna), la soprintendente Antonella Ranaldi parlerà del restauro dei monumenti ravennati paleocristiani e bizantini patrimonio dell’umanità e dell’opera della Soprintendenza. La Basilica di San Vitale, il Mausoleo di Galla Placidia, i Battisteri degli Ariani e degli Ortodossi, la Basilica di Sant’Apollinare Nuovo e in Classe, la Cappella Arcivescovile e il Mausoleo di Teoderico sono stati iscritti nel 1996 nella Lista del Patrimonio dell’Umanità. L’opera della Soprintendenza per la conservazione dei monumenti ravennati sarà al centro dell’intervento di questa conferenza, che sarà introdotta dall’architetto Paolo Bolzani.

Antonella Ranaldi è nata a Roma il 18 maggio 1960, è architetto, specialista in restauro dei monumenti e dottore in storia dell’architettura. Ha condotto diversi restauri di monumenti a Bologna, Reggio Emilia, Lugo e pubblicato numerosi saggi e alcuni libri, tra questi, Pirro Ligorio e l’interpretazione delle ville antiche, Roma 2001; Il battistero Neoniano. Uno sguardo attraverso il restauro, Ravenna 2011; I chiostri di San Pietro a Reggio Emilia. Restauri, scoperte e rinvenimenti, Ravenna 2012. Alcuni suoi contributi recenti sono disponibili sul sito della Soprintendenza BAP di Ravenna, Pubblicazioni. Ha insegnato dal 2002 al 2009 “Restauro architettonico” presso la Facoltà di Architettura di Cesena, dell’Università degli Studi di Bologna, e continua l’insegnamento presso la Facoltà di Conservazione dei beni culturali, a Ravenna. Dall’agosto 2009 è Soprintendente per i beni architettonici e paesaggistici per le province di Ravenna, Ferrara, Forlì-Cesena e Rimini, con sede a Ravenna, e dal novembre 2012 è anche Soprintendente ad interim del Veneto orientale (province di Venezia, Padova, Treviso e Belluno).

All’incontro, seguirà un momento conviviale con le degustazioni offerte dalla Cantina Braschi di Mercato Saraceno.

La serie di conferenze è resa possibile grazie al fondamentale sostegno del gruppo bancario Banca Mediolanum e delle aziende ravennati Tozzi Industries, Ciicai, Edilpiù, Tavar e Nadep-Ovest.

Gli appuntamenti proseguiranno giovedì 21 novembre, alle 21, sempre alle Cantine di Palazzo Rava, con Daniela Moderini (Venezia), che parlerà di Paesaggio urbano.

Lascia un commento