Home » Notizie » Nuova conferenza di architettura con Davide Cristofani
In mostra i progetti di pinoni+lazzarini

Nuova conferenza di architettura con Davide Cristofani
In mostra i progetti di pinoni+lazzarini

Scritto da Reclam | Notizie | 16 giu, 2014| Nessun commento »

cristofani1Nuovo appuntamento con la serie di conferenze promosse e organizzate dal Gruppo Ravimm e dalla rivista dell’abitare Trovacasa Premium, con il patrocinio del Comune di Ravenna e Ravenna 2019 e curate dall’architetto Emilio Rambelli di Nuovostudio. Giovedì 19 giugno nelle Cantine di Palazzo Rava l’architetto Davide Cristofani parlerà del suo progetto “Magaze 2009-2014: la capacità del cambiamento”, mentre lo studio pinoni+lazzarini architects presenterà in mostra il proprio progetto per la House C di Imola

 

Dopo il successo del ciclo di incontri del 2013, tornano le conferenze su “Il ruolo dell’architettura contemporanea” nelle Cantine di Palazzo Rava a Ravenna. Nel 2014 la serie di incontri si arricchisce di nuovi protagonisti della progettazione a livello locale e nazionale e raddoppia le occasioni di esplorare i temi della nuova architettura, dell’urbanistica e dell’abitare, in una sorta di confronto/scambio generazionale. In ognuna delle otto conferenze in programma quest’anno, giovani ma già valenti professionisti esporranno in mostra e illustreranno al pubblico i loro progetti, dalle ore 20. Inoltre un architetto senior (impegnato in campo privato o pubblico) racconterà la sua esperienza professionale, le sue realizzazioni e potrà commentare il lavoro dei più giovani.

Per il quinto incontro in calendario, giovedì 19 giugno, nelle Cantine di Palazzo Rava (via di Roma 117, a Ravenna), lo studio pinoni+lazzarini architects di Faenza esporrà i propri progetti, mentre l’architetto Davide Cristofani parlerà di “Magaze 2009-2014: la capacità del cambiamento”.

 

cristofani2Davide Cristofani si laurea in Archiettura a Firenze nel 1991 (relatore A. Natalini) e inizia l’attività professionale a Faenza nel 1992 con Gabriele Lelli (Cristofani e Lelli Architetti). Dal 2006 si uniscono allo studio Valentina Mazzotti, Roberta Bandini ed Andrea Luccaroni. Nel 2009 ha inizio una nuova esperienza professionale (Magaze Architetti) con Valentina Mazzotti, Elisa Grossi e Andrea Casali. Ha sviluppato esperienze professionali in architettura, urbanistica e design. Le sue opere sono pubblicate nelle principali riviste di architettura italiane e in numerosi saggi fra cui “Storia dell’architettura italiana 1985-2015”, Edizioni Einaudi. Ha esposto in Italia e all’estero, in particolare ha partecipato alla Biennale di Architettura di Venezia nelle edizioni 2002, 2010, 2014. Ha vinto premi e concorsi in Italia ed all’estero.

 

La capacità del cambiamento è il tema della conversazione che si terrà nelle Cantine di Palazzo Rava, durante la quale saranno proposte alcune riflessioni illustrate attraverso immagini e racconti dell’esperienza elaborata da Magaze Architetti in una realtà attuale radicalmente cambiata. 

 

pinoni+lazzarini architects (www.pinonilazzarini.com) è uno studio di architettura fondato nel 2010, con attuale sede in Faenza, che si occupa di progettazione architettonica e interior design integrato di edifici residenziali e per uffici. A questi si aggiunge l’attenzione per il retail e ogni ambito che necessiti di sensibilità architettonica. La ricerca progettuale coinvolge poi nello specifico anche il campo del custom design, portando alla realizzazione di arredi e complementi che sinergicamente dialoghino con lo spazio. Lo studio affronta con cura ogni ambito della progettazione, partendo dal livello paesaggistico, passando per quello architettonico fino all’attenta definizione degli spazi interni e dettagli costruttivi. Un’attività che ha sempre accompagnato il lavoro è quella di ricerca e partecipazione a concorsi, coinvolgendo anche collaboratori esterni, studenti ed esperti di altre discipline, nella continua ricerca di crescita professionale e culturale.

pinoni1Umberto Jacopo Maria Pinoni è nato a Milano il 7 maggio 1983. Dopo aver concluso gli studi presso l’Università di Bologna con una tesi dal titolo “Paradigmi urbani: la città come archeologia dell’architettura” redatta durante un periodo di tirocinio presso lo studio Peter Eisenman Architects, si sposta in Irlanda, nella città di Dublino, dove prende parte alla progettazione di alcuni lavori presso studi locali senza interrompere la collaborazione con lo studio modenese ACZ.

Paolo Lazzarini è nato a Faenza il 25 agosto 1983. Svolge i propri studi presso la Facoltà di Architettura dell’Università di Bologna, laureandosi con una tesi in composizione architettonica “Nuovo complesso integrato nell’ambito della stazione di Bologna centrale: riqualificazione di piazzale ovest”, grazie alla quale partecipa, nel gruppo Stefano Boeri, Metrogramma ed ACZ, al concorso della “Stazione alta velocità di Bologna”. Collabora poi con importanti studi milanesi quali Corvino+Multari, Antonio Citterio – Patricia Viel and partners.

 

pinoni2In mostra Pinoni e Lazzarini presenteranno il loro progetto per la House C di Imola, un’elegante abitazione che sorge nel centro della città, in un contesto caratterizzato principalmente da condomini e abitazioni unifamiliari immerse nel verde. Il quartiere collega il centro storico della città all’autodromo Ferrari e si snoda attraverso viali alberati molto tranquilli e piacevoli al passeggio. «L’abitazione – scrivono i due architetti – appare come la fusione di due volumi contrastanti per materiale di rivestimento, intonaco e zinco-titanio. Il volume intonacato ricalca la forma dell’abitazione esistente tipica degli anni ’50, di forma regolare, con coperto a quattro acque e tipica struttura in muratura portante. La parte in ampliamento, ottenuto attraverso l’analisi delle strette imposizioni dei regolamenti comunali, viene enfatizzata dall’utilizzo di una parete ventilata con rivestimento in zinco-titanio. […] La progettazione ha seguito attentamente le richieste di una committenza esigente, la discussione di ogni scelta è stata elemento di forza per ottenere il miglior risultato. Pochi elementi e materiali caratterizzano gli intimi spazi in una ricerca architettonica minuziosa ed attenta».

 

Nella serata sarà presentato il nuovo numero della rivista Trovacasa Premium, che dedica ampi servizi di presentazione e di documentazione sui protagonisti delle conferenze.

All’incontro seguirà un momento conviviale con i vini della Cantina Braschi di Mercato Saraceno.

La serie di conferenze è resa possibile grazie al fondamentale sostegno del gruppo bancario Banca Mediolanum e delle aziende Artigiana Legno, Edilpiù, Tavar, Kartell e Nadep-Ovest.

Gli appuntamenti proseguiranno dopo l’estate, giovedì 18 settembre, sempre dalle 20 alle Cantine di Palazzo Rava, con l’architetto Francesca Proni (Comune di Ravenna) e lo Studio Ellevuelle di Forlì.

 

(nelle foto, dall’alto: due progetti di Davide Cristofani e la C House di Imola, progetto dello studio pinoni+lazzarini)

Lascia un commento