SeDici Architettura 2016, primo incontro giovedì 17 marzo a Ravenna con Andrea Dal Fiume e De Gayardon Bureau

Andrea-Dal-FiumeAndrea Dal Fiume (Imola) e lo studio De Gayardon Bureau (Cesena) sono i protagonisti del primo incontro di quest’anno del ciclo “I 16 – SeDici Architettura”, in calendario giovedì 17 marzo a Palazzo Rasponi dalle Teste, in centro a Ravenna. La rassegna è organizzata e documentata dalla rivista dell’abitare Casa Premium e dalla società editoriale e di comunicazione Reclam, con il patrocinio degli Ordini professionali degli architetti e ingegneri di Ravenna e Forlì anche ai fini formativi.

 
Nuova edizione annuale per i “SeDici Architettura”, gli incontri-confronti fra protagonisti esperti ed emergenti della progettazione contemporanea. La rassegna è ideata da un comitato scientifico composto da Gianluca Bonini e Giovanni Mecozzi (Nuovostudio-Ravena) e Filippo Pambianco (Cavejastudio – Forlì) e organizzata dalla rivista dell’abitare Casa Premium e dalla società editoriale e di comunicazione Reclam, con il patrocinio degli Ordini professionali degli architetti e ingegneri di Ravenna e Forlì anche ai fini formativi. Anche quest’anno le conferenze avranno luogo, da metà marzo a novembre 2016, in spazi prestigiosi nelle città del territorio romagnolo fra Ravenna, Forlì, Faenza, Castrocaro Terme, Cervia, Cesena.
Fra le novità dell’edizione 2016 in ogni serata, oltre alle due conferenze, è prevista anche una breve tavola rotonda, con gli ospiti della serata ed esperti invitati per l’occasione su temi di particolare attualità nei campi dell’urbanistica, dell’architettura e dell’edilizia.
 
Il primo incontro del calendario 2016 è in programma giovedì 17 marzo nel Salone delle Feste di Palazzo Rasponi dalle Teste in piazza Kennedy (ingresso via Luca Longhi 9) a Ravenna. I protagonisti della serata saranno l’architetto Andrea Dal Fiume (Imola) e lo studio De Gayardon Bureau (Cesena).
Modenese, classe 1959, laureato in architettura a Firenze, Andrea Dal Fiume ha esordito come docente di “Progettazione Ambientale” all’Università di Ferrara e coautore del volume “Architettura sostenibile” (Bologna, 1998). È responsabile del Servizio Opere Pubbliche del Comune di Imola attraverso la società BeniComunisrl. Alcune delle sue opere realizzate sono state premiate in concorsi nazionali e pubblicate in autorevoli riviste del settore.
De-Gayardon-BureauGiovane collettivo multidisciplinare con esperienze europee fondato nel 2013 a Cesena, De Gayardon Bureau è formato da Sara Angelini, Alessio Valmori e Dania Marzo. Opera in campo progettuale intrecciando competenze di architettura, ingegneria, paesaggio, antropologia e filosofia… Diversi lavori del Bureau sono stati premiati in concorsi nazionali e internazionali. Nel 2014 hanno partecipato alla Biennale di Venezia curata da Rem Koolhaas.
Dopo gli interventi dei relatori, seguirà la tavola rotonda “Il (buon) senso del rifare”: Riuso e rigenerazione urbana a vantaggio del territorio, delle comunità e dell’economia? Breve dibattito fra i relatori della conferenza e gli architetti Paolo Bolzani (consigliere Ordine Architetti di Ravenna) e Maria Cristina Garavelli (Officina Meme, Ravenna), a cura della rivista dell’abitare “Casa Premium”.
 
In occasione della conferenza del 17 marzo, sarà distribuito il nuovo numero della rivista: come di consueto un fascicolo di 80 pagine, nel nuovo grande formato, ricco di immagini e dedicato – con articoli e servizi di qualificati giornalisti ed autori specializzati – a tutte le declinazione dell’abitare e del vivere urbano, fra architetture domestiche, urbanistica, topografia, storia e paesaggio, stile e design, società ed economia.
La serie di conferenze è resa possibile grazie al fondamentale sostegno di TBT, Fitos e Arka, e con la collaborazione di ASPPI.
Programma della serata: ore 20, apertura e registrazione crediti formativi; ore 20.30, saluto dell’azienda sponsor TBT; ore 20.40, intervento di De Gayardon Bureau (Cesena); ore 21.20, intervento di Andrea Dal Fiume (Imola); ore 22.15, tavola rotonda; ore 23, saluto conviviale.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *